venerdì 12 settembre 2014

LA MENTE RENDE L’INFERNO UN PARADISO O VICEVERSA

LUCEM è un acronimo che significa molto di più delle parole che racchiude. Per me (Ippolito) e per Jacopo che ne siamo stati i creatori è un’energia, un sogno. LUCEM è una svolta nel settore della formazione e contiene tutte le idee più innovative su cui da tempo stavamo lavorando. LUCEM è la nostra energia; è entusiasmo; è il nostro cuore che viene moltiplicato per tutti quelli che hanno voglia di migliorarsi e dare il meglio di sé. LUCEM è un sogno che viene messo a disposizione di tutti per riuscire a sfruttare appieno e sempre il proprio potere. Sia io che Jacopo, abbiamo, lavorato in passato con grandi e note organizzazioni nel campo della formazione, ma, ad un certo punto, abbiamo sentito il bisogno di poter avere quella libertà che era necessaria per seguire ed introdurre tutte le innovazioni che ci permettono di essere al passo con i tempi e, magari, di precederli, anche. È il frutto di uno studio, di una ricerca e di una sperimentazione incessanti e forse, in un tempo come questo, creare una nuova organizzazione è un gesto folle. Lasciare quel che avevamo per qualcosa che andava creato mi ricorda i versi dell’immortale poeta John Milton quando descrive l’arrivo di Lucifero all’inferno: “È questa la regione, il suolo, il clima” – disse il perduto Arcangelo – “la sede che abbiamo avuto in cambio del cielo? […] Dunque questo sia […] La mente sta in se stessa e in se stessa può fare dell’inferno un paradiso, o viceversa. Dove, non importa, se rimango me stesso […] Qui saldi regneremo […] meglio re qui che servi in paradiso!”.

Nessun commento:

Posta un commento