lunedì 24 novembre 2014

Autoipnosi e benessere 2



La settimana scorsa a Castelfranco Veneto (TV) abbiamo tenuto un mini corso gratuito  per imparare dal vivo alcune strategie per il benessere, mostrando metodiche e facendo provare con mano l’immediatezza dei risultati che creano fin da subito uno stato di benessere e di pace interiore.
Tutte queste tecniche potrete apprenderle perfettamente al nostro corso Quantum Energetics in programma a Castelfranco Veneto (TV) il 6 e 7 dicembre prossimo: siamo più che certi che i fortunati che parteciperanno ne saranno entusiasti!

Intanto, riprendiamo, con la nostra rubrica “Novembre del benessere”, a fornirvi esercizi facili e pratici per iniziare da subito a creare sempre più spesso stati di benessere.

Oggi vogliamo dedicarci a chi passa troppo tempo davanti al computer.
Infatti, trascorrere troppe ore di fila davanti allo schermo può stancare il nostro emisfero sinistro (collegato alla parte destra del corpo e dedito a tutte le funzioni connesse alla razionalità). Questo tipo di attività cerebrale intensa e, soprattutto, lo svolgere per lungo tempo la medesima attività, stanca il cervello e, di conseguenza, anche  il fisico) a tal punto che possono insorgere anche creare disturbi psicosomatici Perciò, è necessario bilanciare l’attività emisferica: questo bilanciamento viene chiamato “principio di oscillazione”.

Ora vi proponiamo un metodo per distogliere l’attenzione dall’emisfero sinistro e bilanciare l’attività cerebrale; tale strategia è ancora più efficace del semplice perdersi nel fantasticare o nell’interruzione per prendere un caffè.

Come fare.

Dopo un po’ di intenso lavoro al PC, fermatevi e, per qualche istante, cercate di non pensare a niente. Così facendo, all’interno del cervello si formeranno nuove connessioni cosicché, alla fine dell’esercizio, vi arriveranno molto più facilmente, nuove idee. Inoltre, l’esercizio aiuta a creare uno stato di benessere.

Per comprendere bene la tecnica, bisogna spiegare che l’attenzione continua “restringe” progressivamente il campo visivo e mentale. Per questo motivo è necessario operare in modo opposto creando un fenomeno di ampliamento della visione.
Perciò, mentre siete seduti, scegliete nella parete di fronte a voi, un punto nero (oppure appendete alla parete un foglietto bianco della misura di cm 20x20 con disegnato al centro un puntino nero della grandezza di una moneta da un centesimo); fissate il punto, possibilmente senza sbattere le palpebre, ed allargate così la visione periferica al massimo, cercando di vedere tutte le cose attorno a voi, senza muovere la testa, tentando di percepire, allargando lo sguardo la stanza intera. Mentre fate questo, mantenete l’attenzione solo alle vostre sensazioni fisiche: la respirazione, il vostro corpo; cercate di essere sensoriali. Rimanete in questo stato per almeno 30 secondi o più.

Più farete questo esercizio, maggiore sarà la facilità con cui vi ci dedicherete e maggiore il tempo che potrete passare in questo stato, a tutto beneficio del vostro benessere.

Nel corso dal vivo potrete apprendere molto di più!

Contattateci:

ippolito.lamedica@gmail.com - Tel. 328 4166257
jtabanelli@gmail.com - Tel. 320 0214044
eventilucem@gmail.com - Lisa Giunchi Tel. 324 866523


Nessun commento:

Posta un commento